Amazon inizierà le consegne con i droni: che pacco! E’ una bufala!

Avrete sicuramente letto la notizia che afferma che Amazon sta sperimentando un velocissimo metodo di recapito degli acquisti degli utenti in pochi minuti tramite l’utilizzo di droni (velivoli senza pilota). La notizia, seppur riportata da notissime testate giornalistiche italiane e mondiali.. è .. UN PACCO (ndr, una bufala).Troppo bello per essere vero!
Una bella pubblicità senza dubbio, e sicuramente non è stata una coincidenza che Jeff Bezos, CEO di Amazon, sia andato in onda sulla trasmissione USA “60 minutes” dove ha fatto per la prima volta l’annuncio di Amazon Prime Air e dei propri droni-fattorini proprio in concomitanza con Cyber Monday, una specie di Black Friday ma dedicato al materiale tecnologico (una giornata in cui vengono applicati sconti decisamente elevati in tutti gli USA)

amazon_drone

Forse l’affermazione più corretta sarebbe stata: “Amazon SOGNA di utilizzare i droni per consegnare i pacchi“.. ma questa possibilità non è affatto vicina visto che l’organismo per il controllo aereo americano (FAA) non certificherà i droni per scopi commerciali prima del 2020.

In realtà i droni possono essere molto pericolosi: seppur dotati di sensori molto sofisticati e software all’avanguardia sono ancora molto vulnerabili, e la caduta di un drone dall’alto potrebbe causare notevoli danni.
Senza pensare poi all’impatto sul traffico aereo, nelle città americane già “infestato” dal volo degli elicotteri.

Pare che l’intervista fatta da Bezos di Amazon su “60 minues” abbia fatto risparmiare migliaia di dollari ad Amazon, che ha catturato l’attenzione di milioni di potenziali clienti attirati dalla falsa notizia dei Droni. Da alcuni calcoli (fonte: techzilla) pare che catturare l’attenzione del pubblico per 15 minuti sarebbe costato 3 Milioni di Dollari usando la normale pubblicità sui media… ma la trovata ha avuto un grande eco… e la pubblicità è stata gratuita.
amazon_drone_2

Ancora complimenti ad Amazon, un pacco veramente ben riuscito!