Analfabetismo funzionale: Italia “regno” dei somari!

Nell’ultima classifica stilata dall’O.C.S.E (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) sulle competenze principali degli adulti, l’Italia risulta essere il fanalino di coda.
Gli italiani si piazzano all’ultimo posto di una classifica tra 24 paesi per competenze in lettura e al penultimo posto sia per competenze in matematica e capacità di risolvere problemi di base nella società moderna (problemi legati anche marginalmente ad aspetti tecnologici di base).Si tratta di analfabetismo funzionale: l’incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana. Non si tratta quindi di un’incapacità assoluta, in quanto l’individuo possiede comunque una conoscenza di base di lettura e scrittura, che usa però in maniera incompleta e non ottimale.
(fonte: Wikipedia)

analfabeti_funzionali_2Quella dell’analfabeta funzionale è pertanto una situazione diversa dal semplice saper leggere e scrivere in modo corretto: un analfabeta funzionale non è in grado di comprendere l’importanza delle informazioni che lo circondano nella società moderna e per trovarli è molto semplice: si mettono in mostra da soli con post e commenti deliranti su Facebook!

Oggi le informazioni sono veicolate in ogni modo: grafici, tabelle, simboli che servono a comprendere meglio il mondo che ci circonda, ma che richiedono un “inconsapevole” sforzo e ragionamento per comprenderli.

Circa il 30% degli italiani soffre proprio di analfabetismo funzionale: pur avendo a disposizione tutti gli strumenti culturali di base per leggere e scrivere, non è in grado di interpretare dati che siano aggregati in una forma complessa.
Non è, ad esempio, in grado di comprendere la posologia di un farmaco, i termini di una polizza assicurativa, un libretto di istruzioni, e addirittura non riesce a capire un articolo di giornale, o a elaborare ragionamenti su grafici e tabelle.

Tre italiani su 10, quindi si informano, votano (purtroppo), lavorano seguendo semplicemente un processo mentale molto elementare e sono incapaci di analizzare, chiedersi il perché delle cose, interrogarsi sui motivi che hanno spinto una persona o un gruppo di persone a prendere una decisione importante: davanti ad un evento complesso (guerre, rivolte, crisi economica, grandi esodi, ecc..) sono capaci di trarre solo una comprensione assolutamente di base paragonando ciò che succede esclusivamente alle proprie esperienze dirette:

  • la guerra in Ucraina è un problema perché mi aumenta la bolletta del gas
  • la crisi è un problema grosso perché non ho soldi per andare in vacanza
  • gli immigrati sono un problema perché ho sentito che rubano

analfabeti_funzionali_1Un analfabeta funzionale messo al corrente di un fatto, non “perde tempo” o “spreca intelletto” per porsi domande relative alla veridicità delle informazioni o a conseguenze indirette, conseguenze nel lungo termine lontane da sé per spazio o tempo.

I social network ne sono la prova

Quando si tratta di identificare persone inadatte a vivere la società moderna, i social networks sono lo strumento migliore: quando si parla di argomenti di attualità più gettonati del momento in cui tutti si sentono di poter esprimere la propria opinione senza usare un minimo di intelletto per comprendere il problema o per argomentare le proprie risposte ci si rende davvero conto di quanti siano gli analfabeti funzionali.

Basti leggere le migliaia di commenti assurdi sui temi più caldi del momento: immigrazione, gender, razzismo.
Ci si accorge in un attimo che molte persone si fanno idee semplicemente prendendo come oro colato notizie assurde, propagande politiche raccapriccianti senza chiedersi minimamente se siano attendibili e senza verificarle: considerano importante ciò che in un qualche modo intacca la propria sfera personale senza usare il cervello per filtrare le informazioni.

Gli analfabeti funzionali sono persone inconsapevolmente molto pericolose perché nelle proprie decisioni ed esternazioni non prendono in considerazione le conseguenze dei propri atti sulle altre persone… e soprattutto perché si riproducono ed hanno diritto di voto.

Queste persone sono in realtà il sogno segreto di ogni persona al potere: per trovarli vi basterà leggere i commenti sulle pagine ufficiali dei personaggi politici più in vista del momento (o forse anche semplicemente i post dei politici stessi…)

Tranquillo.. se hai continuato a leggere fino a qui e hai capito di cosa stiamo parlando.. probabilmente aiuterai l’Italia ad alzare la sua media :)