Gli hacker attaccano Facebook

Nelle settimane scorse si era registrato un tentativo di attacco informatico nei confronti di Twitter, ora è il turno di Facebook preso di mira dagli hacker.

L’annuncio è stato dato ufficialmente da Facebook che ha dichiarato di aver subito diversi attacchi da gruppi di hacker non identificati. Sembra altresi che non vi siano state “fughe” di dati e secondo quanto rilasciato nel recente comunicato stampa, sembra che nessun account sarebbe stato violato e l’attacco sarebbe stato improntato sulla pubblicazione di immagini oscene sul Social Network.

L’attacco sarebbe partito dal sito web di uno sviluppatore di software per dispositivi mobili ed è avvenuto quando alcuni dei dipendenti Facebook sono entrati nel sito web di questo sviluppatore; il sito era stato compromesso e dunque i pc degli impiegati sono stati contagiati da un malware, nonostante fossero equipaggiati con i più avanzati sistemi di protezione anti-virus.

Una volta scoperto il problema “abbiamo messo a posto tutte le macchine infette, informato le autorità e avviato un’indagine che continua ancora oggi“ dichiarano dai piani alti di Facebook.

L’infezione sarebbe dovuta anche ad una falla di sicurezza di Java:  il mese scorso aveva addirittura provocato un’allerta sicurezza da parte del dipartimento degli Stati Uniti per la Sicurezza interna. L’agenzia del governo aveva infatti consigliato agli utenti di disabilitare Java dai computer per via di una debolezza che gli hacker avrebbero potuto sfruttare.

Oracle, proprietario di Java, ha poi fatto sapere di aver risolto il problema e, nel post sul blog, Facebook spiega di aver ricevuto il patch di sicurezza di Java due settimane fa.