Facebook e i post a pagamento: promote

In rete in questi giorni si trovano post abbastanza ingannevoli, catene di Sant’Antonio, tam tam mediatici riguardanti l’eventualià che Facebook possa introdurre post a pagamento. Vediamo cosa c’è di vero.

In queste ultime ore, dopo il recente annuncio dell’introduzione da parte di Twitter di sondaggi all’interno della piattaforma, anche sul social network di Mark Zuckerberg si è intravista tra gli utenti neo zelandesi e non solo, la possibilità di promuovere i propri post in modo tale da renderli maggiormente diffusi, cercando così di raggiungere un maggior numero di persone.

Ecco quindi di cosa si tratta, non di un obbligo a pagare una quota per poter continuare ad usare Facebook, ma un’opportunità in più che Facebook offre a chi vuole maggiormente pubblicizzare i propri post.

Probabilmente più che  “pubblicizzare”, la parola giusta è “promuovere”. Proprio con la parola “promote” Facebook invita gli utenti che stanno testando questa funzionalità a pagare una piccola somma di denaro per rendere i propri post più visibili.

Ma come funziona esattamente?
Forse non tutti hanno fatto caso all’opzione “ordina” presente nella bacheca: notizie principali facebook

facebook a pagamento promote

Post a pagamento: incremento della visibilità

Tramite questa opzione potete scegliere se vedere sulla vostra bacheca i post più recenti o solo le notizie principali. Di default viene attivata a tutti la scelta “notizie principali”. Fino ad ora le notizie da mostrare venivano scelte fra i post dei vostri amici più commentati, fra quelli con cui avete più iterazioni, più commenti scambiati reciprocamente, più “mi piace“.

Gli annunci che verranno promossi a pagamento entreranno di gran carriera fra le notizie “principali” senza che debbano essere particolarmente seguite o importanti per voi.

Pertanto, se siete contrari a questa politica di Facebook vi basterà scegliere di vedere i post, ordinandoli per “più recenti” ed evitando che i post dei più “facoltosi” vadano a rubare spazio a quelli dei vostri veri amici.

E’ così negativa l’introduzione dei post a pagamento?

facebook a pagamento promote

Tasto per promuovere un post/foto

In realtà la notizia sulla possibilità di utilizzare i post promossi a pagamento sta avendo una grande eco fra le aziende che vedono in questa nuova feature un’opportunità di pubblicizzare singoli post invece delle pagine delle loro attività

Ma pensandola più in piccolo.. pensate se volete vendere il cellulare, un biglietto di un concerto a cui non potete partecipare, mostrare a più gente possibile la foto dei vostri lavori… con una spesa decisamente modica, potete dare una grande visibilità ai vostri post.

Attualmente la funzione, nei paesi dove si sta introducendo, viene abilitata solo a quegli utenti che contano meno di 5.000 amici.

Se in futuro dovrete vendere dei prodotti o fare un party potrete sfruttare questo servizio di Facebook per ricevere più attenzione da parte dei vostri amici.

Attualmente si parla di un prezzo indicativo di circa 7 dollari per promuovere un post o una foto.

Il meccanismo di promozione dei propri post assomiglia a quello che è già stato implementato per le pagine nel mese di maggio.

Ringraziamenti? Dubbi? Curiosità? Lascia il tuo commento!

A proposito dell'autore

Creatore e co-redattore di iSocial.it WebMaster e IT specialist. Sicurezza online e nei sistemi di pagamento.

Post correlati