Facebook: nuove misure per la tutela dei giovani teenagers

Tutti sappiamo che su Facebook è possibile controllare tramite la privacy, il target dei vostri post: una nuova impostazione di privacy dedicata ai più giovani permette di tutelarne maggiormente la privacy!
Come è noto, è possibile scegliere se condividere dei post con il mondo intero, con gli amici o con gli amici di amici o con una sola persona o gruppo di persone. Ogni volta che pubblicate un aggiornamento di stato avete la possibilità di scegliere il vostro “pubblico”, e se non lo fate, questo rimane preimpostato dall’ultimo stato in cui avete modificato la privacy.
Ad esempio se in un aggiornamento di stato selezionate di mostrarlo solo al gruppo “Colleghi di lavoro”, i vostri post successivi, se non lo specificate rimarrano limitati a quel gruppo.facebook teen privacy

Fino a ieri, i giovani utilizzatori di Facebook (i cosiddetti “teenager“) dai 13 ai 17 anni, avevano come impostazione di default per la pubblicazione dei post la visibilità settata a “amici di amici”, con la possibilità di variare questa impostazione.
E’ un’impostazione che permette a persone che non si conoscono (e che non rientrano nel gruppo degli amici) i post.
(DPA) FACEBOOK
Con la nuova policy di privacy di Facebook del 16 ottobre 2013, di default per tutti i nuovi profili, o per i profili che non hanno mai cambiato il target dei propri post l’impostazione sarà valorizzata con “Amici” e l’opzione per essere “seguiti” sarà disabilitata di default, restringendo nettamente il target dei post.

Facebook afferma infatti che i teenager, pur essendo grossi utilizzatori di Facebook, non sono sufficientemente consci di quanto sia importante la tutela della loro privacy.
Anche i giovani utenti avranno comunque modo di espandere nuovamente il target dei propri messaggi, ma saranno ripetutamente avvisati e messi in guardia sul tipo di scelta che stanno facendo come potete vedere nelle due immagini seguenti:
facebook_teen_privacy_2
e al momento della conferma, verrà mostrata una nuova segnalazione:
facebook_teen_privacy3

E chi proteggerà il resto degli utilizzatori.. dai teenager? :)

Fonte: Facebook Newsroom