Google compra Snapseed e si lancia nella sfida con Facebook

I social non si danno mai pace, e appena finisce una competizione ne inizia una nuova. Questa volta a farsi guerra sono Google+, il social network per eccelenza di Google e l’imbattibile Facebook. Facebook, che ha acquistato da poco Instagram, ora vede Google+ ribattere acquistando Nik Software, la società che ha sviluppato Snapseed, l’app di modifica, elaborazione e condivisione foto consigliata da iSocial.it.

snapseed-google+

Acquistare piattaforme di fotoritocco è ormai una tendenza dei social network, e Facebook ne ha dato il via incorporando Instagram, l’app utilizzata da 100 milioni di utenti. Anche Snapseed presenta buoni numeri, con 9 milioni di download in un anno; utenti che si andranno a sommare ai 400 milioni di Google+, vetta raggiunta a un anno dal lancio del social.

Snapseed, a differenza di Instagram, non ha una sua community specifica, ma permette di condividere le foto modificate pubblicandole su Facebook, Flickr. Twitter e sulla stessa Instagram.

Per capire come funziona Snapseed e vedere qualche immagine tratta dall’applicazione mobile potete andare a vedere il nostro articolo che tratta l’argomento: Snapseed: l’editing di qualità delle vostre foto.