Google sfrutterà le nostre foto e i nostri commenti per pubblicizzare i prodotti!

I nuovi termini di servizo di Google che entreranno in vigore dall’11 novembre 2013 introducono grosse novità, che permettono a Google di usare alcune nostre informazioni personali come foto, nome e commenti per pubblicizzare prodotti e servizi. Si tratta di un attentato alla nostra privacy su Google?Gli utenti che già precedentemente avevano scelto di non condividere i propri +1 di Google+ con gli amici, saranno automaticamente esclusi da questa nuova “campagna” pubblicitaria di Google.
Il nome utente, la foto e eventuali commenti saranno utilizzati a scopo pubblicitario all’interno di servizi offerti da Google (che sono numerosissimi) in quelli che Google chiama “shared endorsements” che sono piccole “recensioni” di una riga di testo, visualizzati contestualmente a banner pubblicitari o annunci.google-privacy

Google ha pubblicato un esempio di come potrebbero essere mostrati i nuovi annunci in cui Google sfrutterà il vostro viso, il vostro nome o la vostra opinione per pubblicizzare servizi:
google_ads2google_ads
Un utente Google, tramite le impostazioni privacy del proprio account potrà scegliere di essere escluso da questo programma non appena scatteranno l’11 novembre queste nuove modalità.
Dalle modifiche ai nuovi termini di servizio saranno ovviamente esclusi i minorenni.

Google ovviamente afferma che non si tratta di una restrizione della privacy dall’utente, e che lo scopo della nuova strategia è quello di offrire servizi più completi e personalizzati.

Vi terremo informati non appena saranno disponibili le modalità di rimozione dal programma pubblicitario di Google.