WhatsApp chiude. Ecco come è andata!

Nei giorni scorsi sono apparse preoccupanti notizie circa la chiusura della popolare applicazione di messaggistica WhatsApp comandata dal nuovo proprietario Facebook per obbligare gli utenti ad utilizzare dai propri dispositivi Facebook Messenger. Vediamo esattamente come sono andate le cose.

Il 16 aprile 2014 il DailyMail, gettonato blog inglese, ha pubblicato una notizia che ha fatto presto il giro del mondo:
dailymail

Il problema è che in Italia la notizia è stata tradotta forse in modo un po’ troppo frettoloso ed errato.
Il dailymail ha fatto un gioco di parole tirando in ballo nella testa di qualcuno l’applicazione di messaggistica WhatsApp quando in realtà il titolo dice chiaramente “What’sApp” –> “What’s up” che significa “Cosa succede”.

In pochissimo tempo le agenzie italiane hanno diffuso la notizia errata.
Così poco è bastato per spingere gli utenti a registrarsi su sitemi alternativi quali WeChat e Telegram.
E’ bastato così poco per far credere alle maggiori testate e ai quotidiani che Facebook stesse per chiudere WhatsApp come potete vedere nelle’immagini qui sotto riportate su alcuni quotidiani, che danno ormai per certo la notizia della chiusura di WhatsApp.

quotidiano2whatsappquotidiano1whatsapp

In realtà la notizia riportata dal dailymail puntava sulla reale intenzione di Facebook di bloccare la chat (l’invio di messaggi) dall’applicazione mobile Facebook, per portare gli utenti ad utilizzare l’app Facebook Messenger molto più performante.

Forse sarebbe meglio verificare le notizie prima di pubblicarle, no ? :)