Whatsapp gratis, per sempre!

Niente più costi per scaricare l’app WhatsApp e niente più canoni annuali per utilizzare il sistema di messaggistica più usato al mondo.
WhatsApp ha finalmente dato la notizia in modo ufficiale sul proprio blog. Ora WhatsApp gratis non è più un sogno per tutti gli oltre 900 milioni di utenti attivi ogni mese.

Per quanto fosse veramente un canone ridicolo (1 $ o 0,89 € al mese), il canone rappresentava un ostacolo per tutti quegli utenti che non possiedono una carta di credito o che non sono propensi ad utilizzarla in modo elettronico.

Ed è proprio questo che ha spinto ufficialmente WhatsApp a togliere il canone.
Lo possiamo leggere direttamente nel loro post ufficiale:

Rendere WhatsApp gratis è più utile

Quasi un miliardo di persone in tutto il mondo oggigiorno si affida a WhatsApp per rimanere in contatto con i propri amici e familiari. Dal neo papà che condivide foto con la sua famiglia in Indonesia, allo studente in Spagna che sente i suoi amici a casa, al medico in Brasile che si tiene in contatto con i suoi pazienti, le persone si affidano a WhatsApp per la sua velocità, semplicità e affidabilità.

È per questo che siamo lieti di annunciare che WhatsApp non chiederà più commissioni di sottoscrizione. Per molti anni abbiamo chiesto ad alcune persone di pagare un canone per l’utilizzo di WhatsApp dopo il primo anno. Crescendo, abbiamo scoperto che questo approccio non ha funzionato bene. Molti utenti WhatsApp, non disponendo di un numero di carta di credito o di debito, erano preoccupati di perdere la connessione con i loro amici e familiari dopo il primo anno. Così nel corso delle prossime settimane, rimuoveremo il canone dalle diverse versioni della nostra applicazione e WhatsApp non chiederà più di pagare per il proprio servizio.

Il co-fondatore di WhatsApp Jan Koum ha confermato la notizia durante l’annuale conferenza Digital-Life-Design (DLD) di Monaco: “Oggi annunciamo che WhatsApp sarà gratuito agli utenti. Non faremo più pagare un dollaro a nessuno”.

In questa frase viene specificato chiaramente che WhatsApp gratis riguaderà solo gli utenti (privati ndr) e non le aziende che verranno coinvolte presto nella politica commerciale di WhatsApp.

Durante la stessa conferenza Koum ha anche dichiarato che entro un paio di mesi WhatsApp diventerà interamente criptato per gli utenti Android (praticamente i messaggi saranno criptati, per essere protetti da accessi esterni nel telefonino).

Davvero WhatsApp ha pensato al bene dei propri utenti? Come continuerà a fare soldi?

WhatsApp sta pensando ad un modo ufficiale per mettere in comunicazione diretta le aziende con i propri clienti: una sorta di call-center fatto tramite WhatsApp per prestare assistenza, o per fornire notizie ai propri clienti (ad esempio le Banche potranno inviare le notifiche automatiche di movimenti sul conto, prelievi, ecc.. direttamente ai propri clienti tramite WhatsApp).

Il servizio offerto alle aziende da WhatsApp non sarà affatto gratuito (ma assolutamente conveniente per le aziende stesse perché andrebbe ad abbattere pesantemente molte spese di gestione dei rapporti con la clientela).

Lo stesso Koum rassicura gli utenti sul fatto che gli utenti WhatsApp non riceveranno pubblicità o messaggi indesiderati.

Scrive infatti:

A partire da quest’anno, testeremo strumenti che consentono di utilizzare WhatsApp per comunicare con imprese e organizzazioni da cui vorrete ricevere notizie. Ciò potrebbe significare comunicare con la banca circa operazioni fraudolenti, o con una compagnia aerea su un volo in ritardo. Oggi riceviamo tutti questi messaggi altrove – attraverso sms e telefonate – per questo vogliamo testare nuovi strumenti per rendere tutto questo più facile su WhatsApp, continuando ad offrire una esperienza senza annunci pubblicitari di terze parti e spam.