Virus Cryptowall 3.0: come rimuovere e ripristinare i file crittografati

2. pagare il riscatto per riavere i propri file

Pagare il riscatto non è mai una scelta etica. Prendete in considerazione questa opzione solo se:

  • i file che sono stati criptati sono VERAMENTE ed assolutamente indispensabili per voi
  • avete una certa dimestichezza con il mondo digitale

Ricordatevi che pagare questa gente, è un invito a continuare la loro azione distruttiva nei confronti degli utenti della rete.

Se avete deciso di pagare, tenete presente queste cose:

  • leggete attentamente le istruzioni contenute nei file presenti nelle directory di cui abbiamo parlato prima
  • dovete accedere alla vostra pagina personale gentilmente creata da chi vi ha infettato il computer: vi vengono messi a disposizione diversi link, ma dovrete usare quello presente sulla rete TOR. Per farlo dovrete scaricare il browser TOR usando il link fornito da loro
  • ricordate che quando accedete alla vostra pagina personale nel servizio di decrypt dei file, si avvia il contatore: da quel momento avrete una settimana per pagare i 500 dollari, terminata la settimana la cifra salirà a 1000 dollari.

Ecco alcuni screenshot della pagina di pagamento di CryptoWall:

cryptowall website captcha protection

cryptowall pagina di decriptazione

  • il pagamento deve essere eseguito in BitCoin (Bitcoin  simbolo: ฿; codice: BTC o XBT è una moneta non ufficiale elettronica che ha un valore molto volatile a causa delle speculazioni) per questo motivo nella pagina trovere l’indicazione di quanti bitcoin dovrete versare
  • aprire un portafoglio virtuale di bitcoin se già non lo avete. Uno dei tanti metodi semplici e gratuiti è quello di registrarsi qui: blockchain.info
  • comprare i BitCoin necessari: ci sono diversi servizi in rete per l’acquisto di bitcoins: molti accettano pagamenti soltanto tramite Western Union o bonifici internazionali per cercare di non lasciare traccia. Tali metodi di pagamento non sono assolutamente sicuri, pertanto ve li sconsigliamo. Esistono servizi in Italia più affidabili che prevedono l’acquisto tramite ricariche PostePay  o di carte di credito ricaricabili: metodi assolutamente più tracciabili.
    Fate qualche ricerca sulla rete.. se avete bisogno di assistenza non esitate  a contattarci cliccando qui.
  • Tramite il vostro portafoglio virtuale creato nei punti precedenti eseguite il pagamento all’indirizzo verso l’indirizzo presente nella vostra pagina personale (vedete un esempio di indirizzo di beneficiario in rosso, nella schermata evidenziata qui sopra: “Send 1.xx BTC to Bitcoin address
  • Una volta eseguito il pagamento inserite l’id della transazione che vi viene rilasciato nella vostra pagina personale al punto 4
  • Attendete fino ad un massimo di un’ora circa per vedere la transazione confermata e scaricare il programma che vi permetterà di decriptare tutti i vostri files.

Quali garanzie ci sono che tutto funzioni ?
Continua a leggere l’articolo:

Creatore e co-redattore di iSocial.it
WebMaster e IT specialist, PM, formatore.
Sicurezza online e nei sistemi di pagamento.